Il tè, dopo l’acqua è la bevanda più bevuta al mondo e riceve continuamente attenzione per i numerosi effetti benefici che sembra siano associati con un suo consumo regolare. Tutte le varietà di tè vengono prodotte dalle foglie della Camellia sinensis (L.) della famiglia delle Theaceae. La composizione e la qualità del tè dipendono sia dal tipo di cultivar e dalle condizioni ambientali (terreno, clima, altitudine) che dalle diverse tecniche di raccolta e di trasformazione che portano alla produzione di tè neri (fermentati), oolong (semi-fermentati), verdi e bianchi (non fermentati). In questo studio sono stati valutati, il contenuto totale di polifenoli, l’attività antiossidante e chelante di cinque tè provenienti da una stessa piantagione del Malawi, ma processati in modo diverso per ottenere due tè neri (orthodox e CTC), due tè verdi (decaffeinato e non decaffeinato) e un tè bianco per cercare di capire l’effetto della lavorazione e del periodo di raccolta sull’attività antiossidante di una singola cultivar (cresciuta e raccolta nelle stesse condizioni). Inoltre in considerazione del fatto che i metodi per preparare il tè variano da paese a paese, si è cercato di determinare se l’attività antiossidante di tè diversi, in particolare il tè bianco, può dipendere anche dalla temperatura dell’acqua in cui le foglie del tè vengono infuse.

Attività antiossidante di infusi di tè: effetto della lavorazione (tè bianco, verde e nero) e del metodo di infusione

CARLONI, PATRICIA;ASTOLFI, PAOLA;TIANO, LUCA;BACCHETTI, TIZIANA;DAMIANI, Elisabetta
2010

Abstract

Il tè, dopo l’acqua è la bevanda più bevuta al mondo e riceve continuamente attenzione per i numerosi effetti benefici che sembra siano associati con un suo consumo regolare. Tutte le varietà di tè vengono prodotte dalle foglie della Camellia sinensis (L.) della famiglia delle Theaceae. La composizione e la qualità del tè dipendono sia dal tipo di cultivar e dalle condizioni ambientali (terreno, clima, altitudine) che dalle diverse tecniche di raccolta e di trasformazione che portano alla produzione di tè neri (fermentati), oolong (semi-fermentati), verdi e bianchi (non fermentati). In questo studio sono stati valutati, il contenuto totale di polifenoli, l’attività antiossidante e chelante di cinque tè provenienti da una stessa piantagione del Malawi, ma processati in modo diverso per ottenere due tè neri (orthodox e CTC), due tè verdi (decaffeinato e non decaffeinato) e un tè bianco per cercare di capire l’effetto della lavorazione e del periodo di raccolta sull’attività antiossidante di una singola cultivar (cresciuta e raccolta nelle stesse condizioni). Inoltre in considerazione del fatto che i metodi per preparare il tè variano da paese a paese, si è cercato di determinare se l’attività antiossidante di tè diversi, in particolare il tè bianco, può dipendere anche dalla temperatura dell’acqua in cui le foglie del tè vengono infuse.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
OmegaDef.pdf

accesso aperto

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Non definita
Dimensione 114.57 kB
Formato Adobe PDF
114.57 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11566/74994
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact