Questo lavoro si propone di studiare le determinanti delle migrazioni internazionali verso le province italiane. La numerosità delle comunità straniere, l'elevata eterogeneità territoriale, la grande consistenza e la rapida crescita dei flussi migratori fanno dell'Italia un caso di studio particolarmente interessante. L’incrocio di dati relativi alla popolazione immigrata, distinti per paese di provenienza e provincia di destinazione, con indicatori sociali, istituzionali, demografici ed economici, permette di verificare, per mezzo di un modello gravitazionale, i fattori push e pull che sono alla base delle migrazioni verso l'Italia. La presenza straniera, benché sia cresciuta rapidamente nel corso degli ultimi anni, è ancora relativamente limitata, specie se comparata ad altri paesi europei. La gran parte degli immigrati risulta provenire da paesi democratici a medio reddito. Se si considera che la vicinanza geografica è un'importante determinante dei flussi migratori, questi risultati sembrano particolarmente interessanti alla luce dei tumultuosi cambiamenti avvenuti di recente nella sponda Sud del Mediterraneo

Da paesi vicini, democratici e non troppo poveri: l'immigrazione straniera nelle province italiane

PRESBITERO, Andrea Filippo;TAMBERI, Massimo
2011-01-01

Abstract

Questo lavoro si propone di studiare le determinanti delle migrazioni internazionali verso le province italiane. La numerosità delle comunità straniere, l'elevata eterogeneità territoriale, la grande consistenza e la rapida crescita dei flussi migratori fanno dell'Italia un caso di studio particolarmente interessante. L’incrocio di dati relativi alla popolazione immigrata, distinti per paese di provenienza e provincia di destinazione, con indicatori sociali, istituzionali, demografici ed economici, permette di verificare, per mezzo di un modello gravitazionale, i fattori push e pull che sono alla base delle migrazioni verso l'Italia. La presenza straniera, benché sia cresciuta rapidamente nel corso degli ultimi anni, è ancora relativamente limitata, specie se comparata ad altri paesi europei. La gran parte degli immigrati risulta provenire da paesi democratici a medio reddito. Se si considera che la vicinanza geografica è un'importante determinante dei flussi migratori, questi risultati sembrano particolarmente interessanti alla luce dei tumultuosi cambiamenti avvenuti di recente nella sponda Sud del Mediterraneo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11566/82441
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact