L'odontoiatria moderna riunisce una diversità di interventi chirurgici che vengono eseguiti in modo crescente in regime ambulatoriale. In passato, il paziente in trattamento con antivitaminici K per via orale (AVK) doveva essere ospedalizzato per 3-5 giorni nel corso dei quali l'assunzione di AVK veniva sospesa e sostituita con eparina somministrata per via e.v. Questa procedura non risponde più oltre a criteri di attualità grazie alla scoperta delle eparine a basso peso molecolare (EBPM) (Low Molecular Weight Heparin = LMWH) le quali possono sostituire l'assunzione degli AVK ottenendo il passaggio dalla via di somministrazione per via gastrointestinale (AVK) alla via di somministrazione per via sottocutanea (EBPM) mentre il paziente si trova ancora a domicilio.Da questa sede il paziente può essere direttamente trasferito nella struttura ambulatoriale per essere sottoposto all'intervento in precedenza programmato. L'intera procedura deve essere obbligatoriamente preceduta da una consultazione preanestesica a distanza e da un buon coordinamento interdisciplinare e di quello del personale assistente preposto.

A.I.N.O.S.Raccomandazioni sul trattamento del paziente odontoiatrico in terapia anticoagulante

ADRARIO, Erica;
2003-01-01

Abstract

L'odontoiatria moderna riunisce una diversità di interventi chirurgici che vengono eseguiti in modo crescente in regime ambulatoriale. In passato, il paziente in trattamento con antivitaminici K per via orale (AVK) doveva essere ospedalizzato per 3-5 giorni nel corso dei quali l'assunzione di AVK veniva sospesa e sostituita con eparina somministrata per via e.v. Questa procedura non risponde più oltre a criteri di attualità grazie alla scoperta delle eparine a basso peso molecolare (EBPM) (Low Molecular Weight Heparin = LMWH) le quali possono sostituire l'assunzione degli AVK ottenendo il passaggio dalla via di somministrazione per via gastrointestinale (AVK) alla via di somministrazione per via sottocutanea (EBPM) mentre il paziente si trova ancora a domicilio.Da questa sede il paziente può essere direttamente trasferito nella struttura ambulatoriale per essere sottoposto all'intervento in precedenza programmato. L'intera procedura deve essere obbligatoriamente preceduta da una consultazione preanestesica a distanza e da un buon coordinamento interdisciplinare e di quello del personale assistente preposto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11566/81595
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact