Nel solco degli studi di Guidano, in questi anni abbiamo indagato le valenze adattive fisiologiche delle organizzazioni di significato personale. La reciprocità con le figure primarie di accudimento orienta le risorse adattive individuali verso la costruzione dell'organizzazione di significato personale (OSP) più utile rispetto alI"ambiente in cui il soggetto matura. Atteggiamenti accudenti colti come prevedibili e invarianti favoriscono una messa a fuoco dall'interno - inward - ed una lettura fisica della reciprocità: quando questa è alta, si sviluppano OSP controllanti, quando è bassa OSP distaccate. La chiusura organizzazionale "controllante" è centrata sui bisogni di protezione/esplorazione; quella "distaccata" sui bisogni di esprimersi in contesti di isolamento. Atteggiamenti poco prevedibili e variabili favoriscono una messa a fuoco dall'esterno - outward - e una lettura semantica della reciprocità: quando essa è alta si sviluppano OSP contestualizzate, quando è bassa OSP normative. La chiusura "contestualizzata" è centrata sulla lettura dei singoli cambiamenti dell'ambiente relazionale, quella "normativa" sulla categorializzazione degli aspetti contrastanti della realtà. L'individuazione della OSP consente in psicoterapia di fare emergere le risorse adattive individuali, ampliando la capacità di assimilare emozioni perturbanti e di individuare strategie comportamentali più duttili. Parole chiave: Reciprocità, Adattamento, Organizzazioni di significato personale.

Processi di costruzione del sé: sviluppi del modello di Vittorio Guidano sulle organizzazioni di significato personale

NARDI, BERNARDO;
2009

Abstract

Nel solco degli studi di Guidano, in questi anni abbiamo indagato le valenze adattive fisiologiche delle organizzazioni di significato personale. La reciprocità con le figure primarie di accudimento orienta le risorse adattive individuali verso la costruzione dell'organizzazione di significato personale (OSP) più utile rispetto alI"ambiente in cui il soggetto matura. Atteggiamenti accudenti colti come prevedibili e invarianti favoriscono una messa a fuoco dall'interno - inward - ed una lettura fisica della reciprocità: quando questa è alta, si sviluppano OSP controllanti, quando è bassa OSP distaccate. La chiusura organizzazionale "controllante" è centrata sui bisogni di protezione/esplorazione; quella "distaccata" sui bisogni di esprimersi in contesti di isolamento. Atteggiamenti poco prevedibili e variabili favoriscono una messa a fuoco dall'esterno - outward - e una lettura semantica della reciprocità: quando essa è alta si sviluppano OSP contestualizzate, quando è bassa OSP normative. La chiusura "contestualizzata" è centrata sulla lettura dei singoli cambiamenti dell'ambiente relazionale, quella "normativa" sulla categorializzazione degli aspetti contrastanti della realtà. L'individuazione della OSP consente in psicoterapia di fare emergere le risorse adattive individuali, ampliando la capacità di assimilare emozioni perturbanti e di individuare strategie comportamentali più duttili. Parole chiave: Reciprocità, Adattamento, Organizzazioni di significato personale.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
04 Quad SITCC 24 Nardi Moltedo Postrazionalismo.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO-Accesso privato/ristretto
Dimensione 6.78 MB
Formato Adobe PDF
6.78 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11566/32922
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact