L’Italia e il tabù della ricchezza