This thesis explores the process of digital transformation of Cultural Heritage and it deepens the topics related to documentation and fruition through innovative technological solutions. The integration of different acquisition methods allows developing digital replicas that, exploiting the potential of augmented, mixed and virtual realities, as well as digital manufacturing, offer new ways of protecting and disseminating Cultural Heritage. Starting from the documentation, innovative experiences of fruition have been structured for each of the case studies addressed. First of all an application of augmented reality for the drawings of the Codex Atlanticus by Leonardo, able to generate three-dimensional interactive models of Leonardo’s machines from their original representations. An immersive virtual experience of the Studiolo at Palazzo Ducale in Urbino, to reveal the hidden meanings in the representations on its walls. The physical and virtual reconstructions of the Caves of Palazzo Campana in Osimo, two solutions aimed at making them accessible while preserving their fragile balance. Finally, the virtual tour of the Pinacoteca of Ancona, to visit its spaces and its collection remotely. These solutions, presenting some innovations both in the documentation and in the fruition, offer an experience of Cultural Heritage accessible "everywhere and to everyone", for a more "advanced" experience, which is not simply a replica of that of the original work of art.

Il presente lavoro di tesi si inserisce nell'ambito del processo di trasformazione digitale del Patrimonio Culturale, di cui approfondisce i temi legati alla documentazione e fruizione tramite soluzioni tecnologiche innovative. L'integrazione di diversi metodi di acquisizione permette infatti di elaborare facsimili digitali che, sfruttando le potenzialità di realtà aumentata, mista e virtuale, nonché della fabbricazione digitale, offrono nuove modalità di tutela e disseminazione del Patrimonio. Partendo dalla documentazione del bene culturale, si sono così strutturate innovative esperienze di fruizione per ciascuno dei casi di studio affrontati: un’applicazione di realtà aumentata per i disegni del Codice Atlantico di Leonardo, in grado di generare dei modelli tridimensionali interattivi delle macchine leonardiane a partire dalle loro rappresentazioni originali; un’esperienza di visita virtuale immersiva dello Studiolo di Palazzo Ducale a Urbino, per svelare i tanti significati nascosti nelle rappresentazioni presenti sulle sue pareti; la ricostruzione fisica e virtuale delle Grotte di Palazzo Campana a Osimo, soluzione mirata a renderle accessibili preservandone il fragile equilibrio; infine il tour virtuale della Pinacoteca di Ancona, per una proposta di visita da remoto ai suoi spazi e alla sua collezione. Tali soluzioni, presentando alcune innovazioni sia nella filiera di documentazione che nella fruizione, propongono un’esperienza del Patrimonio Culturale accessibile “dovunque e a chiunque”, per un’esperienza più “evoluta”, che non sia semplice replica di quella dell’opera originale.

La riproducibilità digitale per un nuovo approccio alla documentazione e fruizione del cultural heritage.

ANGELONI, RENATO
2021-05-28

Abstract

Il presente lavoro di tesi si inserisce nell'ambito del processo di trasformazione digitale del Patrimonio Culturale, di cui approfondisce i temi legati alla documentazione e fruizione tramite soluzioni tecnologiche innovative. L'integrazione di diversi metodi di acquisizione permette infatti di elaborare facsimili digitali che, sfruttando le potenzialità di realtà aumentata, mista e virtuale, nonché della fabbricazione digitale, offrono nuove modalità di tutela e disseminazione del Patrimonio. Partendo dalla documentazione del bene culturale, si sono così strutturate innovative esperienze di fruizione per ciascuno dei casi di studio affrontati: un’applicazione di realtà aumentata per i disegni del Codice Atlantico di Leonardo, in grado di generare dei modelli tridimensionali interattivi delle macchine leonardiane a partire dalle loro rappresentazioni originali; un’esperienza di visita virtuale immersiva dello Studiolo di Palazzo Ducale a Urbino, per svelare i tanti significati nascosti nelle rappresentazioni presenti sulle sue pareti; la ricostruzione fisica e virtuale delle Grotte di Palazzo Campana a Osimo, soluzione mirata a renderle accessibili preservandone il fragile equilibrio; infine il tour virtuale della Pinacoteca di Ancona, per una proposta di visita da remoto ai suoi spazi e alla sua collezione. Tali soluzioni, presentando alcune innovazioni sia nella filiera di documentazione che nella fruizione, propongono un’esperienza del Patrimonio Culturale accessibile “dovunque e a chiunque”, per un’esperienza più “evoluta”, che non sia semplice replica di quella dell’opera originale.
This thesis explores the process of digital transformation of Cultural Heritage and it deepens the topics related to documentation and fruition through innovative technological solutions. The integration of different acquisition methods allows developing digital replicas that, exploiting the potential of augmented, mixed and virtual realities, as well as digital manufacturing, offer new ways of protecting and disseminating Cultural Heritage. Starting from the documentation, innovative experiences of fruition have been structured for each of the case studies addressed. First of all an application of augmented reality for the drawings of the Codex Atlanticus by Leonardo, able to generate three-dimensional interactive models of Leonardo’s machines from their original representations. An immersive virtual experience of the Studiolo at Palazzo Ducale in Urbino, to reveal the hidden meanings in the representations on its walls. The physical and virtual reconstructions of the Caves of Palazzo Campana in Osimo, two solutions aimed at making them accessible while preserving their fragile balance. Finally, the virtual tour of the Pinacoteca of Ancona, to visit its spaces and its collection remotely. These solutions, presenting some innovations both in the documentation and in the fruition, offer an experience of Cultural Heritage accessible "everywhere and to everyone", for a more "advanced" experience, which is not simply a replica of that of the original work of art.
Cultural Heritage; Digital replica; Digitisation; Fruition
Patrimonio Culturale; Facsimile digitale; Digitalizzazione; Fruizione
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tesi_Angeloni.pdf

accesso aperto

Descrizione: Tesi_Angeloni
Tipologia: Tesi di dottorato
Licenza: Creative commons
Dimensione 5.95 MB
Formato Adobe PDF
5.95 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11566/289664
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact