L’esercizio selettivo della nullità relativa per difetto di forma, di cui all’art. 23 t.u.f., non si sottrae all’indagine sulla meritevolezza degli interessi tutelati (nota a Cass. Sez. un., 4 novembre 2019, n. 28314)