In caso di mandato in rem propriam che integri una cessione di credito con funzione solutoria, il fallimento del creditore cedente consente l’applicazione dell’art. 78 l. fall. o la revoca del mandato per giusta causa? (Cass., Sez. III, 27 agosto 2014, n. 18316)