La depressione in gravidanza, spesso associata a disturbi d’ansia, è una grave condizione psicopatologica di frequente riscontro nel corso della gestazione, in molti casi associata a complicanze ostetriche e neonatali e a potenziali effetti negativi sul neurosviluppo della prole. Tuttavia, il trattamento farmacologico della depressione nel corso di una gravidanza genera quasi sempre molte preoccupazioni per i rischi di tale trattamento sullo sviluppo del feto e la salute del neonato. L’obiettivo di questa rassegna è quello di presentare una selezione della più recente letteratura internazionale comprendente studi originali, revisioni sistematiche, metaanalisi e raccomandazioni dalle linee-guida, sia sui rischi di un disturbo depressivo non trattato in gravidanza, sia sui rischi di una terapia antidepressiva con farmaci appartenenti alla classe degli SSRI e SNRI (SRI). Una conoscenza aggiornata dei dati recenti relativi ai rischi/benefici di questi trattamenti farmacologici in donne con disturbi affettivi in gravidanza può consentire di fatto una migliore e più consapevole gestione di queste patologie, non solo per chi opera nel campo della salute mentale ma anche per i medici di medicina generale e per quelli di altre specialità mediche.

Depressione in gravidanza: focus sulla sicurezza dei farmaci antidepressivi

VIVENZIO V.;NARDI B.;BELLANTUONO C.
2018-01-01

Abstract

La depressione in gravidanza, spesso associata a disturbi d’ansia, è una grave condizione psicopatologica di frequente riscontro nel corso della gestazione, in molti casi associata a complicanze ostetriche e neonatali e a potenziali effetti negativi sul neurosviluppo della prole. Tuttavia, il trattamento farmacologico della depressione nel corso di una gravidanza genera quasi sempre molte preoccupazioni per i rischi di tale trattamento sullo sviluppo del feto e la salute del neonato. L’obiettivo di questa rassegna è quello di presentare una selezione della più recente letteratura internazionale comprendente studi originali, revisioni sistematiche, metaanalisi e raccomandazioni dalle linee-guida, sia sui rischi di un disturbo depressivo non trattato in gravidanza, sia sui rischi di una terapia antidepressiva con farmaci appartenenti alla classe degli SSRI e SNRI (SRI). Una conoscenza aggiornata dei dati recenti relativi ai rischi/benefici di questi trattamenti farmacologici in donne con disturbi affettivi in gravidanza può consentire di fatto una migliore e più consapevole gestione di queste patologie, non solo per chi opera nel campo della salute mentale ma anche per i medici di medicina generale e per quelli di altre specialità mediche.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11566/262506
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 4
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact