Solo rigenerando il territorio attraverso attente “cure” progettuali e gestionali del paesaggio, sarà possibile enfatizzare le potenzialità inespresse di tipologie insediative non adeguatamente valorizzate. Coniugando competi¬tività, coesione, sostenibilità ambientale con la salvaguardia dell’immagine preziosa di ambiti speciali, come quella di un “parco di attività” del Po di Primaro, si potranno ripotenziare aree di qualità, in grado di scambiare conoscenze e prodotti con l’intero territorio nazionale ed europeo.

Una nuova generazione di paesaggi della diffusione

ALBERTI, Francesco;BRONZINI, FABIO
2013

Abstract

Solo rigenerando il territorio attraverso attente “cure” progettuali e gestionali del paesaggio, sarà possibile enfatizzare le potenzialità inespresse di tipologie insediative non adeguatamente valorizzate. Coniugando competi¬tività, coesione, sostenibilità ambientale con la salvaguardia dell’immagine preziosa di ambiti speciali, come quella di un “parco di attività” del Po di Primaro, si potranno ripotenziare aree di qualità, in grado di scambiare conoscenze e prodotti con l’intero territorio nazionale ed europeo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11566/140682
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact