Presupposti neurofisiologici del “treadmill training” nella malattia di Parkinson: studio controllato con elettromiografia di superficie