L'opera propone una rilettura delle questioni "classiche" del diritto civile concernenti il concepito, alla luce delle "novità" scientifiche e delle principali tecniche di procreazione medicalmente assistita, indagando i rapporti tra diritto e scienza, nella convinzione che i risultati raggiunti da quest'ultima non possano in alcun modo porsi in antitesi ai valori fondamentali dell'ordinamento.

Il concepito nell'Ordinamento giuridico. Soggettività e statuto

VILLANACCI, Gerardo
2006-01-01

Abstract

L'opera propone una rilettura delle questioni "classiche" del diritto civile concernenti il concepito, alla luce delle "novità" scientifiche e delle principali tecniche di procreazione medicalmente assistita, indagando i rapporti tra diritto e scienza, nella convinzione che i risultati raggiunti da quest'ultima non possano in alcun modo porsi in antitesi ai valori fondamentali dell'ordinamento.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11566/40420
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact