Dalla metà degli anni ’90 per un decennio la scuola italiana vive un intenso periodo di rinnovamento, con ampi tentativi di riforma. La domanda che ci si pone è se le riforme messe in atto, cioè quelle Berlinguer – De Mauro e della Moratti, siano state in grado di porre rimedio ai problemi di carenza strutturale della scuola italiana, sintetizzabili in elevata dispersione, basso rendimento e disaffezione allo studio soprattutto nei gradi scolastici superiori. Anche se nessun sistema scolastico è riuscito ad offrire pari opportunità d’istruzione ai cittadini, ciò che si chiede alla scuola è il contenimento del divario formativo secondo questo principio.

La riforma della scuola in Italia

PATTARIN, Ennio
2005

Abstract

Dalla metà degli anni ’90 per un decennio la scuola italiana vive un intenso periodo di rinnovamento, con ampi tentativi di riforma. La domanda che ci si pone è se le riforme messe in atto, cioè quelle Berlinguer – De Mauro e della Moratti, siano state in grado di porre rimedio ai problemi di carenza strutturale della scuola italiana, sintetizzabili in elevata dispersione, basso rendimento e disaffezione allo studio soprattutto nei gradi scolastici superiori. Anche se nessun sistema scolastico è riuscito ad offrire pari opportunità d’istruzione ai cittadini, ciò che si chiede alla scuola è il contenimento del divario formativo secondo questo principio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11566/38283
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact