I cambiamenti climatici nel settore agricolo agiscono su più variabili atmosferiche e in momenti diversi dei vari cicli colturali. Modificano il livello medio delle variabili (precipitazioni, temperature, ecc.) e, spesso allo stesso tempo, cambiano la distribuzione degli eventi. Questo lavoro propone una valutazione dell’impatto economico dovuto ai cambiamenti di più eventi e all’incertezza che vi si associa. A questo scopo si estende un classico modello di Programmazione Stocastica Discreta a due stadi, trasformandolo in un sistema a tre stadi. Il modello è specificato per un’area della Sardegna. Esamina l’impatto dei cambiamenti climatici sia sulle pioggie e, quindi, sulla disponibilità idrica per l’agricoltura, sia sulle temperature massime e, quindi, sui fabbisogni irrigui di alcune colture rilevanti per l’economia agricola dell’area. Questi ultimi sono stimati con il modello EPIC. L’effetto dei cambiamenti climatici è ottenuto confrontando i risultati di scenari che rappresentano le condizioni climatiche nella situazione attuale e in quella futura, ottenuta proiettando al 2015 le tendenze climatiche degli ultimi cinquanta anni. I risultati mostrano che nel suo complesso l’area agricola si adatta con un costo alquanto ridotto, cambiando ordinamenti e tecniche colturali. Questo costo, invece, è molto alto per alcune tipologie aziendali che soffrono una notevole riduzione dei redditi. Aumenta anche lo sfruttamento delle risorse naturali, in particolare dell’acqua di falda. L’impatto economico di questi cambiamenti si deve prevalentemente alla diminuzione nella disponibilità idrica futura che va quindi considerato come il fattore cruciale per adattarsi ai cambiamenti climatici. Gli effetti dell’aumento della temperatura possono essere, infatti, compensati dal maggiore impiego della risorsa idrica

Una valutazione dell'impatto economico dei cambiamenti climatici tramite un modello di programmazione a 3 stadi

Ledda L;
2010

Abstract

I cambiamenti climatici nel settore agricolo agiscono su più variabili atmosferiche e in momenti diversi dei vari cicli colturali. Modificano il livello medio delle variabili (precipitazioni, temperature, ecc.) e, spesso allo stesso tempo, cambiano la distribuzione degli eventi. Questo lavoro propone una valutazione dell’impatto economico dovuto ai cambiamenti di più eventi e all’incertezza che vi si associa. A questo scopo si estende un classico modello di Programmazione Stocastica Discreta a due stadi, trasformandolo in un sistema a tre stadi. Il modello è specificato per un’area della Sardegna. Esamina l’impatto dei cambiamenti climatici sia sulle pioggie e, quindi, sulla disponibilità idrica per l’agricoltura, sia sulle temperature massime e, quindi, sui fabbisogni irrigui di alcune colture rilevanti per l’economia agricola dell’area. Questi ultimi sono stimati con il modello EPIC. L’effetto dei cambiamenti climatici è ottenuto confrontando i risultati di scenari che rappresentano le condizioni climatiche nella situazione attuale e in quella futura, ottenuta proiettando al 2015 le tendenze climatiche degli ultimi cinquanta anni. I risultati mostrano che nel suo complesso l’area agricola si adatta con un costo alquanto ridotto, cambiando ordinamenti e tecniche colturali. Questo costo, invece, è molto alto per alcune tipologie aziendali che soffrono una notevole riduzione dei redditi. Aumenta anche lo sfruttamento delle risorse naturali, in particolare dell’acqua di falda. L’impatto economico di questi cambiamenti si deve prevalentemente alla diminuzione nella disponibilità idrica futura che va quindi considerato come il fattore cruciale per adattarsi ai cambiamenti climatici. Gli effetti dell’aumento della temperatura possono essere, infatti, compensati dal maggiore impiego della risorsa idrica
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11566/286534
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact