L'opera e il pensiero di Giancarlo De Carlo si distinguono nel contesto delle esperienze e dell'acceso dibattito del secondo dopoguerra per la sua capacità di concepire l'architettura come una professione militante, libera da ideologie e da stereotipi, coerentemente attuata con esemplari esperienze di progetto nella città storica. Il presente saggio torna a riflettere, anche attraverso le parole dello stesso De Carlo, sull'esperienza magistrale che ha condotto nella città di Urbino per oltre cinquant'anni e che appare oggi di piena attualità.

Città storica e modernità. Il caso esemplare di Urbino nell'opera di Giancarlo De Carlo

Antonello Alici
2019

Abstract

L'opera e il pensiero di Giancarlo De Carlo si distinguono nel contesto delle esperienze e dell'acceso dibattito del secondo dopoguerra per la sua capacità di concepire l'architettura come una professione militante, libera da ideologie e da stereotipi, coerentemente attuata con esemplari esperienze di progetto nella città storica. Il presente saggio torna a riflettere, anche attraverso le parole dello stesso De Carlo, sull'esperienza magistrale che ha condotto nella città di Urbino per oltre cinquant'anni e che appare oggi di piena attualità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11566/265236
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact